Archivio della categoria: LOOKS

SHOPPING ONLINE | ROUJE

luglio 22, 2016

È finalmente arrivata la mia Naomi Overall che ho preso Rouje, il brand di Jeanne Damas, 23 anni portati malissimo ma vestita sempre come piace a me.

L’ho presa di una taglia più grande e potrei stare qui a cercare di rimbambire il lettore per diverse righe argomentando di una presumibile scelta di buon senso poiché leggenda vuole che le taglie francesi siano più strette di quelle italiane ma la verità è che la 36 era finita ed io non potevo più affrontare la giornata senza sapere che mi sarei potuta vestire così.

Certamente mi va grande, ma chi sono? Il Dalai Lama? Vi sembro saggia? Ma nulla che una sarta competente non possa risolvere una volta che io abbia spalancato la porta della sua bottega con gli occhi pieni di sogni e speranza.

Comprare su Rouje

Oui

I tempi e costi di spedizione sono ragionevoli e con tracking

I capi arrivano piegati con cura e conservati in una dust bag che conquista immediatamente

Le rifiniture sono eccezionali

Le taglie sono giuste

Non

Sul sito è quasi sempre tutto esaurito

Il servizio clienti risponde con due giorni di ritardo facendoti anche capire che li stai disturbando e ho preferito non rispondere con il va te faire bien foutre che avevo sulla punta dei tasti

In un cartoncino arriva una Polaroid di Jeanne che accarezza dei limoni con fare lascivo in una cucina che avrebbe bisogno di una ristrutturazione immediata. MA PERCHÉ? Cosa pensa? Che me la appenda allo specchio accanto a quella di Mario che mangia la pizza? E saranno tutte uguali o a qualcuna è capitata, non so, Jeanne che accarezza i rivestimenti dei divani, Jeanne che fissa una lampada, Jeanne che pulisce i fagiolini,  Jeanne col gatto, Jeanne che fa il cambio dell’olio alla macchina, Jeanne che butta l’umido. Saranno collezionabili? Tu che Jeanne hai? Io ho Jeanne trasparenza capezzolo doppia, con cosa scambi? Guarda che questa vale. Così avrebbe senso altrimenti, scusate la mia altezzosità forse mal risposta, ma cosa me ne faccio di una polaroid di questa qui.

Comunque per farla contenta uso il suo hashtag: #LesFillesEnRouje

Sarinski

Salva

Salva

Salva

GONNA ABIGAIL REFORMATION

maggio 19, 2015

Questa secondo me è la gonna AHAHAHAH DIECI MINUTI DI GISELLE DI THE LADY CHE DICE TOP di questo mese.

Mi piace molto come mi fa sentire, cioè figa, peccato che costi meno il perduto sangue di Cristo tempestato di Swarovski come un vestito Seduzioni Diamonds by Valeria Marini che questa gonna del cazzo.

Se la ordinate, calcolate che le spese doganali di circa 80 Euro non sono incluse perché qui viviamo ancora in Mesopotamia tra il Tigri e l’Eufrate e dobbiamo pagare I DAZI in datteri e spezie mentre aspettiamo che il Limo del Nilo renda fertili le terre e offriamo doni in sacrificio alla Luna crescente per sperare in un raccolto abbondante. Comunque, cosa sono i soldi quando in cambio ti puoi sentire figa? Niente, infatti. Come il niente di cui vivrò per il prossimo mese.

Ma a proposito di risparmio, vorrei anche gli stivali di quel sito di merda () ma non capisco, non le vendono le scarpe?

Sarinski Gonna Reformation 10 Sarinski Gonna Reformation 9 Sarinski Gonna Reformation 8 Sarinski Gonna Reformation 6 Sarinski Gonna Reformation 7 Sarinski Gonna Reformation 2 Sarinski Gonna Reformation 1 Sarinski Gonna Reformation 3 Sarinski Gonna Reformation 4 Cappello: Asos // Maglia: & Other stories // Gonna : Reformation // Sandali : Zara // Borsa: Frenzlauer

Foto Matteo Curti

Prova-firma